È una vera storia di integrazione quella di CinemAmbulante 2019 che il 21 Giugno nella piazza Calavecchia di Amantea ha accolto persone di ogni età, provenienza e religione per assistere alla serata finale della rassegna itinerante per la Calabria, ideata e diretta da La Guarimba, in cui sono stati proiettati i corti (ben 35) realizzati durante la residenza Kino Guarimba.

Una storia fatta di cultura e resistenza: la IV edizione è stata realizzata senza i finanziamenti del Mibac che fino allo scorso anno avevano sostenuto la causa grazie al bando MigrArti, oggi estinto, dimostrando come voglia e caparbietà siano le carte vincenti per reagire continuando a far crescere il progetto: “non dipendiamo dai fondi, ma dalla voglia di fare e di credere nel territorio. Questo è stato l’anno della resistenza, speriamo che il prossimo sia quello della sostenibilità” – afferma Giulio Vita, direttore artistico del progetto.

Dodici giorni, 9 città, 7 film, 7 corti, tutti in anteprima europea, e ben 80 artisti provenienti dai 5 continenti che sono approdati ad Amantea trasformandola in un vero set cinematografico a cielo aperto. Sono solo alcuni numeri di CinemAmbulante 2019 che nella serata di ieri ha coinvolto oltre 350 persone venute ad assistere alle proiezioni dei film.

“Gli artisti di Kino Guarimba hanno realizzato 35 cortometraggi riuscendo a integrare tutte le fasce d’età, dai bambini ai ragazzi, dagli adulti agli anziani, di tutti i ceti sociali – continua Vita. È stata questa la vera vittoria per noi: poter coinvolgere attraverso il cinema tutto il paese. Con questi film gli artisti hanno inventato delle storie ma al tempo stesso hanno documentato e raccontato con occhi diversi la realtà di Amantea”.

Una crescita importante per CinemAmbulante che attraverso la cultura ha generato accessibilità e integrazione, un altro esempio è quello di Vibo Valentia, prima tappa dell’edizione 2019, dove per la prima volta La Guarimba, grazie alla collaborazione con l’Uici, l’Unione italiana ciechi ed ipovedenti, ha realizzato la prima proiezione per ipovedenti.

LE TAPPE DEL CINEMAMBULANTE:

MERCOLEDÌ 12 GIUGNO – ARCHIVIO DI STATO VIBO VALENTIA (VV)

I, DANIEL BLAKE di Ken Loach (Regno Unito / Francia / Belgio)

In seguito a un attacco cardiaco, Daniel si trova ad aver bisogno dell’aiuto economico dello Stato, che però si rivela molto difficile da ottenere. Nel corso della propria lotta conosce Daisy, una giovane donna disoccupata, madre di due figli.

Questa tappa è stata organizzata in collaborazione con l’Unione Ciechi di Vibo Valentia. Il film è stato presentato con audio-descrizione, nella prima proiezione per ipovedenti de La Guarimba.

GIOVEDÌ 13 GIUGNO – CIRCOLO ARCI, REGGIO DI CALABRIA (RC)

OUR AFRICA di Alexander Markov (Russia)

1955. L’Unione Sovietica intraprende un programma di aiuti umanitari basato sull’ideologia marxista in diversi paesi africani indipendenti.

In collaborazione con Arci Reggio Calabria e Circolo del Cinema “Cesare Zavattini”

VENERDÌ 14 GIUGNO – CIRCOLO ARCI, CROTONE (KR)

GOLDEN FISH, AFRICAN FISH di Thomas Grand & Moussa Diop (Francia/Senegal)

La regione Casamance nel sud del Senegal è una delle ultime aree di pesca tradizionale dell’Africa occidentale, che affronta la crescente minaccia delle aziende di pesca industriale e attraversa condizioni di lavoro molto dure.

In collaborazione con Associazione Il Barrio, Associazione “Gli Spalatori di Nuvole”, Circolo “Culture in… Movimento”, Arci Djiguiya, Cinalci – Circolo del Cinema, Arci Crotone.

SABATO 15 GIUGNO - CENTRO LABORATORIALE "ANTONIO EBOLI", PAOLA (CS)

GALSEN – THE LANGUAGE OF SOULS di Sergio Aparicio Olivas (Senegal/Spagna)

Un viaggio alla ricerca della propria identità da parte di discendenti afro, tramite l’unione universale della musica.

In collaborazione con Corto Circuiti.

DOMENICA 16 GIUGNO - SEDE ASSOCIAZIONE "LA PIAZZA", CLETO (CS)

• Proiezione del film: I&I di Julie Hamiti (Francia / Giamaica), in presenza della regista.

Il film è composto da varie testimonianze di persone che si sono dedicate al movimento rastafariano, distruggendo i suoi stereotipi.

• Musica live a cura di Boto Cissokho – Karamà Jelì – musica oltre confine.
Poliedrico trio musicale che contamina suoni e ritmi dell’Africa dell’Ovest con svariati universi musicali.
Boto Cissokho, Fabio Tropea, Vincenzo Mazza

• Gastronomia e Socialità

LUNEDÌ 17 GIUGNO - LIDO CARIOCA, AMANTEA (CS)

KABADIO – TIME GOES BY SLOWLY, BAREFOOT di Daniel Leite (Brasile / Senegal)

Una profonda immersione in un mondo nuovo, ricco di rituali, musica, magia, segreti, immagini affascinanti e storie di gente reale che lotta per sopravvivere, mantenendo le sue tradizioni nel mezzo di una guerra civile e del contrabbando.

In collaborazione con il Lido Carioca.

MARTEDì 18 GIUGNO - LA PECORA NERA, AMANTEA (CS)

OGA BOLAJI di Kayode Kasum (Nigeria)

Gold Ikponmosa è un ex musicista di quarant’anni. La sua vita prende una svolta drastica quando il suo percorso incrocia quello di una bambina di 7 anni, che potrebbe portarlo ai peggiori o ai migliori giorni della sua vita.

In collaborazione con La Pecora Nera Amantea

MERCOLEDÌ 19 GIUGNO - CASTELLO SVEVO, COSENZA (CS)

BREAKING THE CYCLE di Miquel Galofre (Trinidad e Tobago / Spagna)

Passando da vittima a sopravvissuta, Camika, madre di sette figli, racconta la sua storia, di come ha trovato la forza e la voce per fermare il ciclo di abusi e violenza domestica in casa sua.

In collaborazione con l’Associazione di Cultura Cinematografica Cinepresi e il Castello Svevo Cosenza

GIOVEDÌ 20 GIUGNO - LUNGOMARE, BADOLATO (CS)

LA GROTTA DEI PICCOLI Cortometraggi di Animazione per bambini a cura de La Guarimba Film Festival.

In collaborazione con Polo di Badolato dell’A.Op.T. RivieraeBorghi Degli Angeli e con il Lido Solesi.

GIOVEDÌ 20 GIUGNO - AVANT-GARDE, LAMEZIA TERME (CZ)

CinemAmbulante propone una selezione di cortometraggi che riflettono lo spirito del progetto: TIMBO racconta l’impatto del mondo occidentale sulla popolazione indigena brasiliana; l’indiano DREAMS affronta il tema dei sogni dei bambini e il ruolo delle istituzioni; IL MONDIALE IN PIAZZA vede un gruppo di ragazzi organizzare un mondiale parallelo, tra l’Italia e gli italiani di seconda generazione; con GAZE ci spostiamo in Iran, dove una donna assiste a un furto in autobus e dovrà decidere se rivelarlo o meno; con la commedia THE FISHERMAN visiteremo il Ghana attraverso gli occhi di un vecchio pescatore che ritorna dal mare con un pesce parlante; e finiamo in Russia con CHOCOLATE WIND, che racconta una storia di terrorismo attraverso i nuovi media.

In collaborazione con Color Fest

VENERDÌ 21 GIUGNO – PIAZZA CALAVECCHIA, AMANTEA (CS)

Gli artisti di Kino Guarimba hanno realizzato 35 cortometraggi, riuscendo a integrare tutte le fasce d’età, dai bambini ai ragazzi, dagli adulti agli anziani, di tutti i ceti sociali. È stata questa la vera vittoria per noi: poter coinvolgere attraverso il cinema tutto il paese. Con questi film gli artisti hanno inventato delle storie ma al tempo stesso hanno documentato e raccontato con occhi diversi la realtà di Amantea.

TEAM:

GIULIO VITA
Direttore dell’Iniziativa

SARA FRATINI
Co-direttrice, Immagine Coordinata

DIANA SCALFATI
Riprese Video e Coordinatrice della Produzione

SERGIO DURRÉ
Fotografo

SIMONE COLISTRA
BUSE HAMAMCIOĞLU
Aiuto Produzione

MARTA MIQUEL
Coordinatrice Sottotitoli

LAURA SPADAFORA
FRANCESCA BARTOLESI
Assistenti Sottotitoli

FRANCHESKA RODRÍGUEZ
LUIGI AGAZIO
Media Department

ORGANIZZATO DA

PARTNERS